News

Alberto Colla a Torino

Il 24 febbraio, a Torino, prima italiana di Starlights, Symphonic Poem on the Life of a Star di Alberto Colla.
Quando 24/02/2014
dalle 20:30 alle 22:00
Dove Torino
Aggiungi l'evento al calendariovCal
iCal

Il 24 febbraio, a Torino, l’Orchestra Nazionale della RAI, nell’ambito della Rassegna di musica contemporanea Rai Nuova Musica, eseguirà la prima italiana di Starlights, Symphonic Poem on the Life of a Star per orchestra di Alberto Colla: direttore Pietro Mianiti. Nel terzo e l’ultimo concerto della rassegna (1° marzo) Marco Angius dirigerà la prima esecuzione in Italia di Soffio e Forma di Salvatore Sciarrino e A Victor Hugo Daza di Emanuele Casale.



Ulteriori informazioni su questo evento…

Luca Francesconi a Stoccolma

Duende - The Dark Notes di Luca Francesconi, verrà eseguito in prima assoluta il 20 febbraio 2014 a Stoccolma.
Quando dal 20/02/2014 alle 18:00
al 21/02/2014 alle 19:00
Dove Stoccolma
Aggiungi l'evento al calendariovCal
iCal

La  Swedish Radio Symphony Orchestra,  l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, e la BBC Symphony Orchestra hanno commissionato a Luca Francesconi un nuovo concerto per la violinista Leila Josefowics. Il brano, a cui è stato dato il titolo Duende - The Dark Notes, verrà eseguito in prima assoluta il 20 febbraio 2014 (con replica il 21) alla Berwaldhallen di Stoccolma dalla Swedish Radio Symphony Orchestra con la direzione di Susanna Mälkki. “Duende - racconta Francesconi – è  storicamente il demone del flamenco. Come ci spiega Federico Garcìa Lorca è una forza sotterranea di inaudita potenza che sfugge al controllo razionale. Per ritrovare una forza primigenia nello strumento forse più carico di storia dell'Occidente è necessaria una perigliosa discesa negli inferi delle note nere, o un volo fuori dall'orbita terrestre. Che è lo stesso. Difficilissimo. Ma senza duende si resta inchiodati al suolo." Il concerto sarà replicato, sempre con  Leila Josefowics, in prima italiana, il 2 maggio a Torino con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI diretta da Susanna Mälkki.

Ulteriori informazioni su questo evento…

Grisey a Tallin

Prima esecuzione in Estonia, il 18 febbraio, di Vortex temporum I, II, III di Gérard Grisey.
Quando 18/02/2014
dalle 19:00 alle 20:30
Dove Tallin
Aggiungi l'evento al calendariovCal
iCal

Prima esecuzione in Estonia, il 18 febbraio, di Vortex temporum I, II, III per piano e 5 strumenti di Gérard Grisey. La composizione verrà eseguita alla Estonia Concert Hall nell’ambito del concerto ‘Grisey, Levinas: French Modernist Masterpieces’. I musicisti saranno diretti da   Andrus Kallastu.



Ulteriori informazioni su questo evento…

Lorenzo Ferrero a Houston

Glamorama spies di Lorenzo Ferrero in prima americana a Houston il 17 febbraio.
Quando 17/02/2014
dalle 20:00 alle 21:00
Dove Houston
Aggiungi l'evento al calendariovCal
iCal

Glamorama spies per flauto, clarinetto, violino, violoncello e pianoforte di Lorenzo Ferrero verrà presentata in prima americana a Houston il 17 febbraio. L’Aura Contemporary Ensemble eseguirà la composizione presso la University of Houston, Moores School of Music, Moores Opera House.

Ulteriori informazioni su questo evento…

Grisey Vortex Temporum I, II, III

Il 5 febbraio al Cultuurcentrum di Hasselt, Vortex Temporum I II III di Gérard Grisey in una versione accompagnata dalla coreografia di Anne Teresa De Keersmaeker.
Quando dal 05/02/2014 alle 16:25
al 16/10/2014 alle 16:25
Dove Hasselt
Aggiungi l'evento al calendariovCal
iCal

Nell’ottobre scorso, a Bochum nell’ambito della Ruhrtriennale, è iniziata la tournée
con l’esecuzione di Vortex Temporum I II III di Gérard Grisey in una versione
accompagnata  dalla coreografia  di Anne Teresa De Keersmaeker. Interpreti la
compagnia di balletto Rosas e l’Ensemble Ictus diretto da  Georges-Elie Octors.
La tournée ha già toccato altre città (Bruxelles,  Bruges, Leuven, Antwerpen,
Lille, Atene) e il 5 febbraio sarà al Cultuurcentrum di Hasselt, per proseguire poi
il 22 febbraio al Künstlerhaus Mousonturm di Francoforte sul Meno (replica il
23), il 18 marzo alla Comédie di Clermont-Ferrand, il 20 all’Hyppodrome
di Douai, il 23 aprile all’MC2 di Grenoble (con repliche il 24 e il 25), e in seguito
a Parigi al Théâtre de la Ville (28, 29 e 30 aprile). Proseguono le date della tournée
fino ad ottobre (vedi sito dell’Ictus Ensemble).
Vortex Temporum  fu composto tra il 1994 e il 1996 per un piccolo organico che
prevede flauto, clarinetto, violino viola, violoncello e pianoforte. Articolato in tre
parti, il brano ha un titolo che indica l’inizio della rotazione e Grisey spiegò di voler
qui indagare approfonditamente le possibilità legate all’utilizzo dello stesso materiale
in tempi differenti (tempo ordinario, dilatato e contratto).
Alla scrittura spettrale, quindi, si affianca un gioco ottenuto dalla presenza
di tempi molteplici per una costruzione basata su corrispondenze strutturali
legate al numero tre. La cellula iniziale è tratta da Daphnis et Chloe di Maurice
Ravel e  il “Vortex” ha suggerito al compositore scritture armoniche concentrate
attorno ai suoni dell’accordo di settima diminuita, l’accordo “di rotazione” per
eccellenza.  Ognuno dei quattro suoni portava a modulazioni multiple e il
compositore affermò di sentirsi anche spinto a cercare  ciò che di rilevante e
innovativo vi poteva ancora essere nel sistema tonale, pur essendone ormai distante.
Ricordiamo che Gérard Zinsstag, Salvatore Sciarrino e Helmut Lachenmann sono i tre
dedicatari delle parti di Vortex Temporum.

Ulteriori informazioni su questo evento…