News

Prima di Jérusalem al Festival Verdi di Parma Prima di Jérusalem al Festival Verdi di Parma

Postato da Ricordi 28 agosto 2017

Il Festival Verdi 2017 si apre il 28 settembre al Teatro Regio di Parma con la nuova edizione critica di Jérusalem, prima opera francese di Giuseppe Verdi, rappresentata all’Opéra di Parigi il 26 novembre 1847.  
Il cast comprende Annick Massis (Hélène), Ramon Vargas (Gaston), and Michele Pertusi. Dirige Daniele Callegari, con la Filarmonica Arturo Toscanini e il Coro del Teatro Regio di Parma.  Regia, scene e costumi sono firmati da Hugo de Ana. Successive repliche sono fissate l’8, 12, e 20 ottobre.

La nuova edizione critica, di prossima pubblicazione per The Works of Giuseppe Verdi / Le Opere di Giuseppe Verdi (Ricordi e University of Chicago Press), è a cura di Jürgen Selk.   L’edizione si basa scrupolosamente sulla partitura autografa di Verdi, e utilizza inoltre parti e altri materiali di grande importanza, oggi conservati alla Bibliothéque de l’Opéra, che documentano la prassi esecutiva parigina di metà Ottocento.
Verdi, come i suoi predecessori Rossini e Donizetti, per il suo debutto all’Opéra non compose un’opera interamente nuova, ma adattò invece un lavoro precedente: I lombardi alla prima crociata (1843).  Per l’ampio quadro storico, i temi religiosi, e le numerose opportunità per effetti visivi sfarzosi e scene corali di forte impatto scenico e drammatico, I lombardi si prestavano particolarmente bene ad essere adattati per l’Opéra. Verdi preparò una partitura autografa completamente nuova, modificando o tagliando musica preesistente, aggiungendone di nuova (in particolare i ballabili e la magnifica scena della degradazione nel terzo atto), e riutilizzando l’alba dal Prologo di Attila (1846).  



Foto: bozzetto di scena di Hugo de Ana

Torna indietro
  • Condividi