News

Spotlight su Castelnuovo-Tedesco

Postato da Ricordi 14 febbraio 2017

Mario Castelnuovo-Tedesco nacque a Firenze il 3 aprile del 1895 da una famiglia di origini ebree. Studiò composizione con Ildebrando Pizzetti nella sua città natale. La sua musica si impose presto all’attenzione di Alfredo Casella, che lo lanciò sulla scena italiana e internazionale. Fu un musicista molto versatile e fecondo. Rispetto al suo maestro (di cui subisce una certa influenza) si nota una facilità melodica fresca, temperata da un'eleganza che fa pensare ai francesi (più a Ravel che a Debussy, per la precisione dei contorni e per la vivacità e varietà dei ritmi); il suo è un linguaggio moderno che accoglie, ad esempio, i movimenti di danza contemporanea (fox-trot, blues, ecc.) ma non respinge il recupero di un’espressività ‘tradizionale’, neoromantica.

Bussotti: Passion selon Sade

Postato da Ricordi 13 febbraio 2017 Il 23 febbraio verrà presentata a Théâtre Bernadette Lafont  di Nȋmes una nuova produzione di La passion selon Sade di Sylvano Bussotti, curata dal regista Antoine Gindt. Il soprano Raquel Camarinha e l’Ensemble Multilatérale sono diretti da Léo Warynski.

Ẑebeljan: Pipe and Flamingos a Santiago de Compostela

Postato da Ricordi 26 gennaio 2017 Pipe and Flamingos è il titolo del nuovo concerto per clarinetto e orchestra della compositrice Serba, Isidora Žebeljan, commissionato da Joan Enric Lluna che lo eseguirà  il 9 febbraio a Santiago di Compostela, con la Real Filharmonía de Galicia, nel doppio ruolo di solista e direttore.

Franceschini: prima assoluta di Les excentriques

Postato da Ricordi 25 gennaio 2017

Les excentriques per 6 strumenti, è la nuova composizione di Matteo Franceschini  eseguita in prima assoluta il 30 gennaio alla Philharmonie di Parigi, dai musicisti dell’Ensemble Intercontemporain.

Referendum Classic Voice: Haas è il più importante compositore vivente del XXI secolo

Postato da Ricordi 20 gennaio 2017 Nei mesi scorsi il mensile Classic Voice ha interpellato  più di cento addetti ai lavori (direttori artistici,  direttori d’orchestra, critici, musicologi) coinvolti nelle più importanti realtà  europee dedite alla musica contemporanea perché indicassero una lista delle migliori composizioni scritte dal 2000 a oggi e, conseguentemente, i migliori compositori. L’autore che ha ricevuto la più alta votazione è Georg Friederich Haas.

I nostri compositori all’Elbphilharmonie

Postato da Ricordi 05 gennaio 2017

L’inaugurazione dell’Elbphilharmonie è celebrata con una serie di concerti dedicati a compositori classici ma anche contemporanei, tra cui Messiaen, Haas, Pagh-Paan, Manoury, Enescu e Ravel. Nel febbraio 2017, anche l'Lost in Thought' l' "opera della consapevolezza' di Rolf Hind sarà eseguita all’Elbphilharmonie.