News

Montalti: Un romano a Marte in prima assoluta a Roma

Montalti: Un romano a Marte in prima assoluta a Roma

Il 22 novembre (repliche fino al 24) l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, diretta da John Axelrod, presenterà la prima assoluta di Un romano a Marte di Vittorio Montalti. Libretto di Giuliano Compagno.
La regia è affidata a Fabio Cherstich; le scene e costumi a Gianluigi Toccafondo.

L’opera è un tributo a Roma, alla sua storia e alla sua cultura e, in modo particolare, a Ennio Flaiano e al suo racconto Un marziano a Roma, di cui venne realizzato un arrangiamento teatrale nel 1960 (fortemente voluto da Vittorio Gassman, principale attore), il cui debutto a Milano, al Teatro Lirico, fu un clamoroso flop. 
Compagno, così ricorda: 'La reazione del pubblico milanese fu così grande da marcare una vistosa cesura tra quella Roma traboccante di felice arguzia e la Milano seriosa e produttiva di quegli anni'.

Il libretto, prendendo spunto da quel piccolo infortunio teatrale, narra di una città che in quel momento stava al centro del mondo. Come scrive Compagno ‘il Novecento romano è stato anche tempo e luogo di una cultura viva e di una umanità così potente da ispirare per almeno tre decenni uno splendido cinema, un teatro continuamente rinnovato e molti gioielli letterari. […]'

Si tratta della quarta opera che Vittorio Montalti e Giuliano Compagno scrivono assieme, confermando così un consolidato sodalizio.
A proposito del libretto di Un romano a Marte, il compositore spiega: Si trattava di un soggetto meritevole di una cura particolare, e con essa di una sensibilità creativa che risultasse coerente con i tanti segni di modernità che Ennio Flaiano ci aveva lasciato. Forse per queste ragioni la mia personale immaginazione ha generato un universo un po’ bizzarro, fatto di linee cantate, di frammenti di testi, di suoni elettronici e di un’orchestra che avvolgesse il tutto. […]  Mi piace scrivere un’opera quando riesco a usare tanti mezzi differenti, così da porre la musica in comunicazione tra mondi sonori apparentemente diversi e distanti tra loro.

Un romano a Marte è una commissione del Teatro dell’Opera di Roma.



Un romano a Marte. Ennio e gli altri
Libretto di Giuliano Compagno
S., T., Bar., attore
2.2.2.2. / 2.2.2.-. / arpa, tastiera MIDI / perc (= esec.3) / archi – Elettronica
Durata: 60’






Immagine: Gianluigi Toccafondo

 
Torna indietro