News

Nono: 1924-1990

Nono: 1924-1990

Sono trascorsi 30 anni dalla prematura scomparsa di Luigi Nono (8 maggio 1990).
Da allora la sua musica non ha mai smesso di essere programmata nelle maggiori istituzioni musicali internazionali. 

Casa Ricordi ha avuto un rapporto speciale con Luigi Nono sin da quando, a partire dagli anni Sessanta, ha iniziato a pubblicarne i lavori. Il catalogo include opere quali Al gran sole carico d’amore, Prometeo.Tragedia dell'ascolto e le composizioni con live electronics, nate dal periodo di sperimentazione che il compositore trascorse all’Experimentalstudio della Heinrich Strobel Stiftung, presso la SWR di Friburgo.
Il rapporto speciale è continuato quando, nei primi anni Novanta, Casa Ricordi ha iniziato una nuova edizione delle partiture di Luigi Nono che prevedono l’impiego del live-electronics.  L’edizione mira a ricostruire e rendere disponibili all’interprete le indicazioni tecnico-esecutive relative a voci, strumenti ed elettronica, necessarie alla realizzazione dei brani e si vale della collaborazione dell’Archivio Luigi Nono e degli interpreti che lavorarono a stretto contatto con Nono. 

Ad oggi, di quasi tutte le composizioni con live electronics è stata realizzata una nuova edizione, curata da André Richard e Marco Mazzolini. Il più recente impegno è stato dedicato all’edizione di Prometeo, utilizzata per l’esecuzione avvenuta a Parma nel maggio 2017, a cui ha fatto seguito un doppio CD della Stradivarius.
La partitura di Prometeo sarà disponibile per la vendita entro fine anno.
I prossimi titoli in uscita saranno Guai ai gelidi mostri e 1°) Caminantes… Ayacucho.

Importante anche il rapporto che Casa Ricordi ha instaurato con il Laboratorio Mirage dell’Università degli Studi di Udine per il progetto di digitalizzazione (riversamento conservativo con, in alcuni casi, interventi restaurativi) dei nastri magnetici.


Guarda il documentario I FILM DI FAMIGLIA di Serena Nono, che la Fondazione Archivio Nono (in occasione del trentesimo anniversario della morte del musicista veneziano) ha il piacere di presentare e rendere accessibile a tutti per 10 giorni, a partire dall’8 maggio.

Estratto dal catalogo di Luigi Nono 


A Pierre. Dell’azzurro silenzio, inquietum
a più cori, per flauto contrabbasso in sol, clarinetto contrabbasso in si bemolle e live electronics (1985)

Como una ola de fuerza y luz
per soprano, pianoforte, orchestra e nastro magnetico (1971-1972)
Testo di Julio Huasi

Das atmende Klarsein
per piccolo coro, flauto basso, live electronics e nastro magnetico (1981)
Testi a cura di Massimo Cacciari (da R.M. Rilke, Duineser Elegien, antichi inni orfici)

La lontananza nostalgica utopica futura
Madrigale per più “caminantes” con Gidon Kremer, per violino e otto nastri magnetici (versione KOE 232, 1988-1989)

Omaggio a György Kurtág
per contralto, flauto, clarinetto in si b, basso tuba e live electronics (1983-1986)

Per Bastiana Tai-Yang Cheng (L’Oriente è rosso)
per nastro magnetico a due canali e tre gruppi di strumenti (1967)


Ascolta la musica di Luigi Nono




Guarda le partiture

View playlist on nkoda







 


Foto: Grazia Lissi

 
Torna indietro